La terra non è soltanto proprietà privata dei singoli uomini, la terra è anche un bene finito che appartiene alla vita di ognuno, perché in relazione con essa vi è la vita, la ricchezza, di ogni essere vivente che la abita. A volte capita di aver bisogno di braccia che la curino, di occhi che la vigilino, di soldati insomma, di sentinelle, che la difendono da qualunque nemico che la voglia debellare.....e questa è la nostra storia.....

 



RACCOLTA  per le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto

- giovedì 25 agosto dalle ore 16 alle 19

- venerdì 26 agosto dalle ore 9 alle 12,30 e dalle ore 16 alle 19

- sabato 27 agosto dalle ore 9 alle 12,30 e dalle ore 16 alle 19

La prima consegna presso il centro di soccorso della Prefettura di Rieti è in programma per domenica 28 agosto

 

 

RACCOGLIAMO:  (in base alle necessità al momento prospettate dalla protezione civile di Rieti)

 GENERI ALIMENTARI NON DEPERIBILI, A LUNGA CONSERVAZIONE

(es. latte, pasta, biscotti, scatolame, etc..)

 

Si precisa che, al momento, non si raccoglie vestiario

 

EVENTUALMENTE AGGIORNEREMO NUOVAMENTE L’ELENCO DEI BENI DA RACCOGLIERE A SECONDA DELLE NECESSITA’

PER ULTERIORI CHIARIMENTI e PER CONCORDARE EVENTUALI CONSEGNE E’ POSSIBILE TELEFONARE A ANDREA tel. 345/4674411 e SILVIA tel. 338/5645062


UN TERRITORIO GIà ROVINATO DALLE ATTIVITA' ESTRATTIVE


STATO DI ABBANDONO E POTENZIALE RISCHIO SANITARIO PER        INCURIA,MANCATI SFALCI E MANUTENZIONE AL VERDEPUBBLICO E PRIVATO.

Con questo esposto si vuole portare a Vostra conoscenza la situazione di degrado 

persistente nell’area estrattiva del POLO 12 “California” a Piumazzo,dove crediamo 

sia persistente un grave e potenziale rischio sanitario,dovuto principalmente alla 

mancata custodia,all’incuria e alla mancata manutenzione delle aree di pertinenza 

(CAVE)degli esercenti le attivita’ estrattive nel polo medesimo......LEGGI TUTTO L'ESPOSTO




ELEZIONI REGIONALI DEL 23 NOVEMBRE ...

Quali prospettive per i nostri Territori?

Rileviamo che questa campagna elettorale, si stia svolgendo in un clima dimesso e sottotono, in particolare i temi riguardanti l'ambiente ed il territorio sono ignorati.  leggi il comunicato



SENZA VERGOGNA...

Continuano le menzogne sul recupero del Polo 12 California, un recupero più volte annunciato anche in campagne elettorali, ma mai avvenuto...

Comunicato stampa giovedì 28 agosto

Oggi ,Giovedì 28 Agosto 2014,a Piumazzo nel polo 12 sono cominciati i lavori di sistemazione di una piccola porzione del vasto buco.......pochi mq rispetto ai 30 ettari (300.000 MQ) ancora aperti e profondi delle “ vecchie cave”.Stiamo parlando delle cave MEG e Piumazzo facenti parte del vasto POLO 12 “ California” a Piumazzo di Castelfranco Emilia.....LEGGI IL COMUNICATO 


8 AGOSTO MOZIONE URGENTE LISTA CIVICA..

RICHIESTA DI CHIARIMENTI SULLE INDAGINI DELLE VECCHIE CAVE

LE VERIFICHE OPARATE DELLA GEOGROUP,CHE HANNO ESEGUITO L'INCARICO RICEVUTO DAL COMUNE DI CASTELFRANCO EMILIA, PER QUANTO RIGUARDA IL FONDO CAVA TRANNE CHE PER LA "CAVA KIWI", SI SONO LIMITATE ALLA PURA DESCRIZIONE VISIVA, SENZA OPERARE VERIFICHE PIU' APPROFONDITE ED IN PARTICOLARE CONTROLLI A CAROTAGGIO CONTINUO, CHE SONO GLI UNICI CHE POSSONO ACCERTARE ED ATTESTARE CON PRECISIONE LE EFFETTIVE PROFONDITA' DI SCAVO RAGGIUNTE ED EVENTUALI IRREGOLARITA'.... IL TESTO COMPLETO DELLA MOZIONE


LA NOSTRA RISPOSTA A SABATTINI...

Il Presidente della Provincia di Modena, Emilio Sabattini, ha cercato di spegare e riassumere la Relazione di monitoraggio sulle attività estrattive, stilato dai tecnici dell'Osservatorio provinciale.

MA NOI CITTADINI DEL COMITATO CREDIAMO CHE QUALCOSA VADA SPIEGATO MEGLIO!! LEGGI IL COMUNICATO


MOZIONE URGENTE Lista Civica FRAZIONI e CASTELFRANCO

24 MARZO

Il Consiglio Comunale impegna il Sindaco e la Giunta Comunale

- a chiedere alla Provincia di Modena che, in adempimento agli obblighi indicati nell'art. 5 delle NTA del PIAE, essendo decorsi cinque anni dalla sua approvazione si provveda ad effettuare la revisione del PIAE, revisione che – alla luce dei dati sui monitoraggi annuali relativi alla attuazione del PIAE - dovrà andare nella direzione della forte riduzione delle previsioni dei fabbisogni.....LEGGI IL COMUNICATO


UN ALTRO REGALO A FAVORE DEI CAVATORI

ONERI DI CAVA RIDICOLI....PARI AD UN CAFFE' E UNA BRIOCHES

COMUNICATO LISTA CIVICA FRAZIONI E CASTELFRANCO

Mentre i cittadini non si sono ancora riavuti dal pagamento in dicembre 2013 dell’ultima rata della TARES con un conguaglio super e pagheranno già dal 1 gennaio l’aumento di diverse tariffe (autostrade, servizi postali, ecc. ecc.) e in attesa delle nuove tasse che sotto un altro nome reintrodurranno la tassa anche sulla prima casa , la giunta regionale dell’Emilia Romagna deliberava un aumento degli oneri di escavazione di UN RIDICOLO € 0,13 euro a metro cubo, portandolo da € 0,57 a metro cubo a € 0,70 a metro cubo.....LEGGI TUTTO IL COMUNICATO STAMPA


L'ULTIMO CAPOLAVORO...

ANCORA SULL'MPIANTO FOTOVOLTAICO DI MANZOLINO

COMUNICATO LISTA CIVICA FRAZIONI E CASTELFRANCO

Permangono e anzi aumentano i nostri dubbi, perplessità e critiche rispetto alla realizzazione dell'impianto fotovoltaico a Manzolino. Abbiamo nel frattempo approfondito la questione con l'analisi di diversi documenti.

 

Davvero incredibile che il Vicesindaco e Assessore all'Urbanistica Zerri avesse dichiarato alla stampa che il Comune di Castelfranco Emilia non poteva intervenire e non aveva voce in capitolo....LEGGI TUTTO IL COMUNICATO STAMPA


VERSO LA SARDEGNA...

Cari,

Vi informiamo che il Comitato Piumazzese No alle Cave, ha indetto una raccolta di beni di prima necessita' a favore delle zone alluvionate delle Sardegna,per  dare una mano a chi in questo momento ha davvero bisogno e visto anche che qualche paesino sardo aveva aiutato alcune zona emiliane colpite dal sisma del 2012.
Non potevamo non esserci!
Infatti, proprio in questi momenti,ci muoveremo verso l'imbarco di Livorno con una colonna mobile di 2 camioncini(carichi di oltre 20 quintali di materiali) e salperemo in serata verso Olbia.Domenica mattina consegneremo personalmente alla Polizia di Stato o alla Prefettura,tramite nostri contatti sul posto,tutto il materiale raccolto e generosamente donato da tanti cittadini piumazzesi ma anche Associazioni come Caritas Piumazzo e Arci Piumazzo,Polizia di Bologna e Comune di Sassuolo.Rientreremo Lunedì nel primo pomeriggio in sede a Piumazzo
Tutte queste realta' hanno voluto contribuire,assieme al nostro Comitato organizzatore della spedizione, per dare un segnale forte di comunita' e di vicinanza. LEGGI TUTTO...
 
 

COMUNICATO CONGIUNTO

Nella recente intervista ad un quotidiano, il vicesindaco di Castelfranco Emilia, a proposito del megaimpianto fotovoltaioco a terra su un terreno di 130.000 mq sito nel comune di Castelfranco Emilia, ha dichiarato che il comune non poteva opporsi, perchè l'autorizzazione era di competenza della provincia.....leggi il comunicato


31 LUGLIO 2013 COSIGLIO COMUNALE

4 - SCHEMA DI ACCORDO EX ART. 24 DELLA L.R. 14 APRILE 2004, N. 7 E S.M.I. E DELL’ART. 11 DELLA L. 07 AGOSTO 1990, N. 241 E S.M.I. PER LO SVOLGIMENTO DELL’ATTIVITÀ ESTRATTIVA NEL POLO N. 12 DENOMI

IN CONSIGLIO COMUNALE SI DA' IL VIA LIBERA A SCAVARE...!

INTERVENTI NEL CONSIGLIO COMUNALE

LISTA CIVICA FRAZIONI E CASTELFRANCO

Testo del nostro intervento sull'accordo per la prima fase di scavo nel Polo 12 “California” di Piumazzo - Consiglio Comunale 31 luglio 2013
Mentre il mondo intero grida l’allarme  ambientale e si interroga su come riuscire a sfamare nel 2050 9 miliardi di abitanti (la FAO, prevedendo che la popolazione mondiale supererà i 9 miliardi di persone nel 2050, stima che il fabbisogno alimentare dovrà aumentare per quella data di circa il 60% e per fare ciò è prevedibile che si dovrà mettere a coltura nuova terra a scapito di foreste e pascoli).....LEGGI TUTTO  

 
 

Il Comitato Piumazzese No alle CAVE, portatore di 4000 firme di cittadini a sostegno di una petizione contro il piano estrattivo,ha deciso di non essere presente al Consiglio Comunale del   31 luglio  2013, per manifestare il suo totale disappunto e in segno di protesta !
l’Amministrazione Comunale ha portato alla discussione e alla sua approvazione l'accordo per la prima fase di scavo , che come al solito   e’ avvenuto coi soli voti della maggioranza PD. Si tratta dell'accordo che in sostanza disciplinerà l’attività estrattiva e gli scavi per i primi  cinque anni e per un  quantitativo di   un  milione   e 700 mila metri cubi di ghiaia......LEGGI TUTTO


ESPOSTO "ACQUA IN CAVA"

Con la presente questo Comitato vuol segnalare, come peraltro evidenziato da fonti di stampa(http://www.lacarbonarablog.it/?p=26142) articolo del 3 Maggio 2013,in allegato,il possibile innalzamento dellivello della falda sotterranea nell’area Estrattiva denominata “Polo 12 California”, nel comune diCastelfranco Emilia-frazione di Piumazzo (MO);Nel caso il fenomeno fosse dovuto alle insistenti pioggie primaverili,segnaliamo allora anche il fondonon drenante di una vasta porzione d’area di cava,di seguito identificata come......LEGGI IL TUTTO


UN ESEMPIO DI CIVILTA'...

Dove non arriva l'amministrazione, arrivano i cittadini...

Questo è quello che è accaduto sabato mattina nei pressi di un'abitazione lasciata al degrado a Piumazzo.....LEGGI TUTTO

 

SARA' UN EFFETTO DOMINO....ICI SULLE CAVE

Rassegna stampa del 2 dicembre 2012

Il pubblico (principalmente cittadini di Piumazzo), sapendo della scarsa disponibilità di posti a sedere nella sala consiliare (una metafora?), si era premunito di una ventina di sedie pieghevoli rigorosamente “green”, risultate infine insufficienti perché si lievitava di minuto in minuto, fino a raggiungere l’apice delle 60/70 presenze stipate tra la ridottissima striscia riservata agli spettatori con una decina di sedie d’ordinanza, a scapito di un enorme spazio riservato invece alle poltrone di consiglieri e Giunta, alcune delle quali spesso e volentieri vuote o occupate ad intervalli...(LEGGI TUTTO L'ARTICOLO DEL CONSIGLIO COMUNALE 18-11-1  SULLA " LA CARBONARA BLOG")


LE OPINIONI DI ANCE MODENA, CNA MODENA, LEGACOOP E AMPI SMENTITE DAI FATTI...!

COMUNICATO STAMPA 5 LUGLIO 2012

Le associazioni del settore hanno affermato alcuni giorni fa sulla stampa come in Provincia di Modena, in fatto di cave, ci siano regole e controlli tra i più rigorosi:

  • escavazioni che non possono superare i 12 metri di profondità quando in altre provincie si scava a - 15 e - 20 metri;

  • tariffa regionale sui quantitativi scavati che in provincia di Modena andrebbe da € 0,60 a € 1,20 a tonnellata da pagarsi in contanti o con opere compensative;

  • terreni che, esaurita l’attività estrattiva, vengono ceduti gratuitamente ai comuni previo recupero secondo i progetti approvati.

 

A quali cave si stanno riferendo? Vorremo proprio saperlo.

Di certo la situazione che è stata descritta dalle associazioni di categoria nel Polo 12 “CALIFORNIA” di Piumazzo (e siamo pure in provincia di Modena anche noi....) non si è mai vista!! Basta guardare i fatti accertati nel Polo “California” per avere una visione incontestabilmente diversa e assolutamente negativa.........lEGGI TUTTO

 

CONTINUA LA BATTAGLIA SUL MOSTRO DEL BITUME.......

L'impianto non è ancora entrato in produzione, ma da un paio di mesi ha ottenuto nuove autorizzazioni dalla Provincia di Modena. Proprio gli stessi atti che il TAR aveva annullato nel gennaio 2011, accogliendo il ricorso presentato da Italia Nostra e sostenuto dai cittadini e dai comitati locali.
Ora, nonostante i comitati abbiano motivato con ulteriori esposti i rischi ambientali e le presunte irregolarità autorizzatorie, la Provincia ha ritenuto di riconcedere le autorizzazioni senza che nessun "bullone" di quell'impianto venisse modificato, senza che nessun progetto di mitigazione dell'impatto ambientale venisse presentato, senza che vi fossero le condizioni giuridiche  per autorizzare una attività insalubre di prima classe in prossimità di abitazioni e a contatto con le falde acquifere.

 

 

Contro questo impianto, che ricordiamo può emettere in atmosfera sostanze nocive e potenzialmente cancerogene, otto cittadini savignanesi e tre bazzanesi, con l'aiuto di Italia Nostra, sono ricorsi nuovamente al TAR.

Per sostenere questo ricorso, i comitati locali si batteranno fino in fondo, tecnicamente ed economicamente,  per pretendere legalità, per tutelare l'ambiente e quel diritto alla salute sempre più calpestato.

 

 


RIESPLODE LA QUESTIONE ICI

DOPO UN ANNO DALL'APPROVAZIONE DELLA TASSA , NESSUNO A RISCUOTELE...

In questi giorni, riespolode la questione ICI, il grido provviene da Sabina Piccinini capogruppo a San Cesario della "Lista Civica Nuovo San Cesario", che dice: Perchè la tassa non viene chiesta?

In questi momenti di tagli  e di scarse risorse, nelle casse dei comuni, la tassa ICI è unA fonte indispensabile, ma dalle nostre parti la pagano tutte le imprese tranne quella dei CAVATORI, PERCHE'????


ll messaggio NO alle CAVE che sfiora le nuvole......

Da queste parti, capita ormai di frequente, che i manifesti retti dal comitato e affissi nell'ambito del paese, i quali espressione di rifiuto alle cave, vengono brutalmente dannegiati e estirpati, da persone ignote che si aggirano nelle ore più buie, ormai soprannominate "I TOPI". Ma proprio nel mezzo del paese, sulla vetta di una Gru, nuovamente si vede spuntare uno striscione verde, che rievoca il messaggio chiaro "NO alle CAVE", come a sfidare i cosidetti "Topi" a una nuova bazzecola, e quindi a questa nuova sfida, non  possiamo che dire "Buona arrampicata Topi".......

Dal Prefetto un allarme anche sulle cave

potrebbero trasformarsi in discariche controllate dalla malavita....

...chi mai ha parlato di tregua, la guerra delle CAVE non si è mai conclusa, e finché le le ruspe continueranno a debellare la nostra terra non finirà....

"NON ROMPETECI I POLMONI"...!!

ancora una vittoria dei Comitati...e dei cittadini che vedono ancora speranza per la salvezza del territorio..

Un altro duro colpo è stato inflitto alla Provincia e Cavatori, e a tutte quelle associazioni che fino ad ora hanno difeso a spada tratta l'impianto di bitume, dichiarando che tutto era a norma e che le emissioni in atmosfera non erano dannose....ma ancor più grave è il fatto che la "VECCHIA" amministrazione comunale PD (Partito Devastatore), aveva già dato il via libera a tutto l'impianto, ma del resto agli sponsor gli si deve questo ed altro.......!! Ma la lista civica del neo Sindaco Germano Caroli non ci sta, e insieme a Comitati e Italia Nostra hanno iniziato la lotta per fermare un altro dei tanti abusivismi promossi dalla classe dirigente della nostra provincia, e ora i fatti......

 

Leggi tutto

Comitato "avanti tutta"...

Egregio Sindaco, 

nelle sue dichiarazioni sugli organi di informazione, (l’ultima l’abbiamo letta stamattina sulla Gazzetta di Modena) lei insiste sul fatto che la sua amministrazione avrebbe fatto “fino in fondo il proprio dovere” relativamente ai controlli sulle cave .

Le rispondo solo al fine di salvaguardare almeno le nostre intelligenze che è l’ultimo baluardo vero che ci rimane per contrastare il potere dei politicanti e degli amministratori – a partire dal nostro pseudo primo ministro – fino ad arrivare all’ultima delle amministrazioni locali fra le quali possiamo sicuramente annoverare la sua...leggi tutto


 

COMUNICATO STAMPA

ESCAVAZIONI ABUSIVE E DICHIARAZIONI RETICENTI DEL SINDACO REGGIANINI

SFIDA DEL COMITATO NO CAVE ALLA GIUNTA

Il Sindaco Reggianini a mezzo stampa si augura che il Comitato NO CAVE parli di cave “con competenza e senza far confusione”. Peccato però che, pur essendo stato sollecitato in più occasioni, non si sia MAI degnato di aderire ad un contradditorio pubblico così avrebbero tutti la possibilità di valutare chi ha competenza e chi fa confusione. Ma intanto stiamo ai fatti.... Leggi tutto

 


ICI PRIMA CAVA .....ESENTE..!!

Il Comitato Piumazzese NOalleCAVE, avvalora quanto prodotto dalle Liste Civiche, sia per un senso di giustizia ed equità per chi oggi paga l'ICI e per chi no, ma sopratutto per un ulteriore significato, che  l'imposta rappresenta, e cio'è il peso che la stessa andrà ad affibiarsi sopratutto sulle aree di cava ora dismesse ed abbandonate, mai collaudate, creando un deterrente per far si che quest'ultime siano portate ad una risistemazione finale, cambiando così nuovamnente la sua destinazione in un parco ripiantumato o qualcos'altro che  posssa riavvicinarsi a quanto prima era la sua natura.  

 

Venerdì 15 ottobre a Piumazzo viene presentata alla stampa una mozione “congiunta” delle liste civiche “Frazioni e Castelfranco” e “Nuovo San Cesario” con l’appoggio dei vari comitati della zona: Piumazzo, San Cesario, Savignano.

Di che si tratta?

L’argomento sembra semplice ma dai risvolti tutt’altro che chiari: l’ICI sui terreni di cava – TASSE!!  Leggi tutto.....


 


 

Silvia Santunione

Capogruppo Lista Civica FRAZIONI e CASTELFRANCO

 

Le cave hanno mai pagato l’ICI?”

Nelle aree a destinazione produttiva, di cui fanno parte anche i terreni e le aree oggetto di attività estrattiva e di escavazioni, in base alla legge l’ICI si deve pagare. Ma nelle aree destinate alle attività estrattive presenti sul territorio del Comune di Castelfranco Emilia l’ICI è mai stata pagata?

Fino ad oggi l’amministrazione non ha dato alcuna risposta a questo interrogativo da noi sollevato e pertanto abbiamo presentato sull’argomento un interrogazione scritta, alla quale in una delle prossime sedute del consiglio comunale dovrà essere data formale risposta.

 

Infatti anche le aree oggetto di attività estrattiva e di escavazione, fin dal momento del loro inserimento nel PIAE/PAE - e dunque anche prima del materiale e concreto inizio nelle stesse dell’attività estrattiva - perdono la loro originaria destinazione agricola e acquisiscono carattere di aree a destinazione produttiva.

E con questo passaggio, con questo cambio di destinazione, viene meno anche l’esenzione dal pagamento 

 

Per quello che ne sappiamo, le aree estrattive del territorio di Castelfranco non sono mai state assoggettate a tassazione ICI e di questo chiediamo conferma all’amministrazione. Se così dovesse essere, vogliamo ovviamente conoscere i motivi di questa esenzione. Riteniamo che non si stia parlando di somme irrisorie e questo denaro servirebbe certamente alle casse comunali in un momento finanziario così difficile. Tanto più che tale esenzione creerebbe una ingiustificata disparità di trattamento con tutte le altre arre comunali a destinazione produttiva, nessuna delle quali è invece esente dal pagamento dell’ICI.

Viste le tante proteste degli enti locali, e anche dello stesso Comune di Castelfranco, per le mancanze o i tagli dei finanziamenti , mi domando come mai l’amministrazione di Castelfranco non sia mai andata a fondo sulla questione dell’assoggettamento a ICI delle aree estrattive.

Ora però, con lì’interrogazione presentata, aspettiamo una risposta dall’amministrazione comunale, e soprattutto chiediamo una risposta precisa.

 

 



Bitume,lo scontro continua "...

L'impianto è senza requisiti

Un'altra medaglia d'oro al nostro paladino Germano Caroli, Sindaco di Savigano che continua a fare scuola anche ai sindaci confinanti, difendendo la salute dei cittadini e la invulnerabilità delle nostre acque sotteranee. Leggi l'artricolo 

PER IL BENE DELLA CITTADINANZA !!!

...STOP !! non svegliate il mostro che dorme........

I SINDACATI PRO CAVE.......! E LA SALUTE DEI CITTADINI....?

I sindacati che per primis dovrebbero tutelare la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro, oggi pensano solo a consensi e voti futuri. Mentre da una parte una nuova e sana amministrazione guidata dal Sindaco Caroli, vuole far luce su tutte le sicurezze, e essere certo di tutelare la salute dei cittadini che vivono in quelle zone e dei lavoratori stessi che operano in quell'area, potenzialmente dannosa, d'altra parte i sindacati annunciano una crisi della Vignola Calcestruzzi.....e della loro salute, ne hanno considerazione?



IL TEMPO DELLE MELE

In questo nuovo scenario Piumazzese, non vi aspettate di vedere la bellissima Sophie Marceau, ma forse neanche l'ombra dell'assessore ..Nelle cave di Piumazzo questo ed altro, pur di non farle sembrare troppo "CAVE"....