Mentre i nostri amministratori s'ingozzano di tortellini, altri s'ingozzano della nostra terra....

Giovedì 2 settembre, le truppe entrano in cava Rondine

Alcuni militanti del comitato, presidiano davanti alla cava per tutto il giorno a controllare quello che succede, e a sottolineare il lavoro che altri non fanno. All'arrivo delle macchine fotografiche ,tra minacce e sguardi inconsueti, i lavoratori aprono i getti d'acqua per l'abbattimento delle polveri ,come a dimostrare che il lavoro fatto è a regola d'arte, ma se non fossimo stati lì?....... Alle ore 17 circa non manca la presenza del sig."cavatore", che avvisato della nostra presenza viene a controllare.........

Il ritmo è incessante , si contano circa l'entrata e l'uscita di mezzi ogni 5 minuti, di questo passo, quello che la natura ha creato in millenni, viene eliminato in poco più di una settimana con il benestare dei nostri amministratori, che intanto festeggiano ingordi, davanti a piatti ricchi di tortellini...... 

 


Riportiamo un documento che testimonia quanto già dichiarato sulle testate giornalistiche, "ACCORDI EX ART.24 LR 7/04" , i lavori da fare prima che iniziano le attività estrattive...

Download
allegato B
documenti dimostrativi degli accordi EX ART.24LR 7/04
Allegato B.pdf
Documento Adobe Acrobat 155.1 KB

Scrivi commento

Commenti: 0

NOVITA'


Forza Bassa...





Per sempre amici......


Ciao Gigi, grazie e ancora grazie amico caro.....


CHI LOTTA PUO' PERDERE, CHI NON LOTTA HA GIA' PERSO.......(Guevara)

Ciao amico Bustelli, chissà se riusciremo ancora a percorrere tutti insieme le strade delle nostre campagne, le vie della nostra terra... come quando quel giorno, ci guidavi per farci vedere quanto è bella e importante...e quanto è importante difenderla da chi la vuole distruggere...

E’ difficile pensare che persone che popolano questa bellissima terra e che dipendano da essa, riescono a sacrificarla con delle manovre politiche capaci di distruggere senza riguardo e sentimento, senza rispetto della popolazione che la abita …



CON UN VOTO CORAGGIOSO TUTTO SI SAREBBE FERMATO, E SAREBBE RIMASTO SOLO UN BEL RICORDO O UN BEL FUMETTO...




UN PENSIERO...!

Piumazzo è un paese tranquillo e laborioso.Il suo unico bene è la terra,fertile e bella. Viviamo tempi difficili per l’agricoltura, ma non difficilissimi: la terra è sempre fedele.

Ma abbiamo anche l’oro grigio, la ghiaia,che sta sotto la terra: è lei che la drena e rende buono il terreno e ricche d’acqua le falde. La sensibilità odierna, non equilibrata, vuole salvare i fiumi, allontanandovi le cave, ma non pensa a salvare le campagne.

Domani si pentiranno, ma sarà troppo tardi. La nostra terra sarà morta per sempre, non più coltivata, buona non si sa per cosa.

La terra non è una merce come le altre, richiede un particolare rispetto, perché ha in sé qualcosa di sacro.

Il progetto estrattivo approvato dagli organi competenti va bene per aree depresse e in abbandono. A noi non sembra di essere così.

don Remo Resca

 


I CAVATORI SONO ANCHE SPONSOR DEGLI EVENTI

La Granulati Donini s.p.a. , rimane una delle piu importanti e imponenti società di scavo che lavora nella nostra Provincia......chissà perché compare nel tabellone principale della festa del PD, anno 2009...?