UNA TERRA DA SALVARE

ore 18:00, Piazza della Repubblica é pronta ad accogliere il popolo dei NO CAVE. In cucina c'é fermento, i volontari e le volontarie di ogni età si adoprano nell'arte della preparazione del gnocco e crescentine...Tigelliere fumanti, affettatrice tagliente e strutto sfrigolante: tutto è pronto.

ore 19:30, si apre Piazza della Repubblica; ad allietare l'attesa alla cena il banchetto della frutta di Beppe, quell dei fiori di casa Corvino, la mostra dei Mulini di Fausto, e l'angolo bimbi capitanato da Chiara.  

Il popolo dei NO CAVE arriva; le tavole accuratamente preparate con tovaglie e candeline, si bandiscono di cibo e bevande. Tra un boccone e un bicchiere di birra la gente si ritrova scambiandosi parole...... Piazza della Repubblica è nuovamente allegra... 

ore 21:00, il presidente del Comitato NO CAVE chiama sul palco la delegazione degli insegnati delle scuole Tassoni, il presidente del Comitato genitori e i piccoli studenti delle elementari....... a loro verrà donato e consegnato il nuovo defibrillatore semiautomatico, il quale verrà installato all'interno della scuola,  riconosciuta come una delle prime strutture scolastiche italiane in possesso di uno strumento di primo soccorso come questo.... Quindici persone tra insegnati e personale Ata (i nostri bidelli), correttamente abilitati all'uso dello strumento, ne saranno i loro custodi.... 

E' arrivato il momento delle informazioni, come ogni anno il Comitato illustra le azioni intraprese e le novità sulla grave situazione che incombe sul nostro territorio. Sul palco i nostri ospiti; Dante Pini di Italia Nostra, e il geologo Alessandro Corsini ci raccontano le loro esperienze e considerazioni...

ore 23:30 la festa è finita.....i volontari armati solo di volontà e pazienza, si preparano a sgombrare piazza della Repubblica, che qualche istante dopo, sarà di nuovo spopolata e perfettamente pulita....

 

Un ringraziamento speciale a tutti coloro che hanno partecipato a quest'ultima iniziativa, in particolar modo a coloro che hanno contribuito con il loro impegno e volontà, a far sì che tutto questo si sia realizzato...

Scrivi commento

Commenti: 6
  • #1

    Cris (domenica, 15 settembre 2013 17:57)

    Grazie a tutti..

  • #2

    Enrico Di Iorio (domenica, 15 settembre 2013 18:26)

    Siete sempre i migliori...

  • #3

    Ivan (domenica, 15 settembre 2013 18:29)

    Spettacolo!

  • #4

    Andrea Rovatti (domenica, 15 settembre 2013 20:18)

    Grazie a tutti i cittadini che,partecipando e sostenendoci numerosi,ci ridanno nuova carica e ci permettono di affrontare uniti un nuovo anno di sfide,a tutela della salute dell'ambiente e del territorio.Grazie di cuore a tutti!
    Rovatti Andrea

  • #5

    Valerio (lunedì, 16 settembre 2013 01:26)

    Grande serata,merito delle persone come sempre stupende!

  • #6

    ivano (lunedì, 16 settembre 2013 09:09)

    grande serata e soprattutto sempre interessante!


NOVITA'


Forza Bassa...




LIBERA INFORMAZIONE



Per sempre amici......


Ciao Gigi, grazie e ancora grazie amico caro.....


CHI LOTTA PUO' PERDERE, CHI NON LOTTA HA GIA' PERSO.......(Guevara)

Ciao amico Bustelli, chissà se riusciremo ancora a percorrere tutti insieme le strade delle nostre campagne, le vie della nostra terra... come quando quel giorno, ci guidavi per farci vedere quanto è bella e importante...e quanto è importante difenderla da chi la vuole distruggere...

E’ difficile pensare che persone che popolano questa bellissima terra e che dipendano da essa, riescono a sacrificarla con delle manovre politiche capaci di distruggere senza riguardo e sentimento, senza rispetto della popolazione che la abita …



CON UN VOTO CORAGGIOSO TUTTO SI SAREBBE FERMATO, E SAREBBE RIMASTO SOLO UN BEL RICORDO O UN BEL FUMETTO...




UN PENSIERO...!

Piumazzo è un paese tranquillo e laborioso.Il suo unico bene è la terra,fertile e bella. Viviamo tempi difficili per l’agricoltura, ma non difficilissimi: la terra è sempre fedele.

Ma abbiamo anche l’oro grigio, la ghiaia,che sta sotto la terra: è lei che la drena e rende buono il terreno e ricche d’acqua le falde. La sensibilità odierna, non equilibrata, vuole salvare i fiumi, allontanandovi le cave, ma non pensa a salvare le campagne.

Domani si pentiranno, ma sarà troppo tardi. La nostra terra sarà morta per sempre, non più coltivata, buona non si sa per cosa.

La terra non è una merce come le altre, richiede un particolare rispetto, perché ha in sé qualcosa di sacro.

Il progetto estrattivo approvato dagli organi competenti va bene per aree depresse e in abbandono. A noi non sembra di essere così.

don Remo Resca

 


I CAVATORI SONO ANCHE SPONSOR DEGLI EVENTI

La Granulati Donini s.p.a. , rimane una delle piu importanti e imponenti società di scavo che lavora nella nostra Provincia......chissà perché compare nel tabellone principale della festa del PD, anno 2009...? 


5216 operai, 158.658 mc di terra in sei mesi, per fare le fondamenta del Colosseo, originariamente conosciuto come Anfiteatro Flavio.  Solo a Piumazzo vengono rimossi 5.450.000 mc , ridotti del 35% (-1.000.000 mc) grazie al lavoro del comitato, ma nonostante tutto con le quantità rimaste ,potremmo ricostruire le basi per 28 colossei simili a quello Romano.